Krisma Music Home Page


Krisma - "Musica E Spille Da Balia" - (Intrepido - Maggio 1978)

Oltre al guanto nero senza dita, uno dei simboli più ovvi della moda "punk" è una bella spilla da balia, vera o finta, nella guancia, ma tutto ciò non è sufficiente a dare un'idea precisa di questa moda musicale, su cui si fa spesso confusione.

Chrisma a San SiroUno dei gruppi italiani più significativi riguardo alla moda "punk" è quello dei Chrisma, vale a dire Maurizio Arcieri e relativa consorte Cristina.
Che piacciano al grande pubblico è abbondantemente dimostrato dal successo dei loro dischi (l'ellepi "Chinese Restaurant" e il singolo "Lola", ambedue in classifica) e dei loro spettacoli.
Nella foto li vediamo infatti durante una loro esibizione addirittura nel tempio del calcio: lo stadio di San Siro in Milano!

Ciao a tutti. Si parla molto della musica punk e spesso si fa molta confusione. Non pretendo però di chiarire le idee a nessuno: lasciamo la confusione così com'è. In Italia, per esempio, il punk è stato subito "mercificato", come si usa dire. Non che nelle altre nazioni non ne abbiano fatto una speculazione commerciale, anzi, ma almeno un briciolo di spontaneità, almeno all'inizio, c'era. Poi sono arrivate come falchi le industrie discografiche e tutto è stato tradotto in dollari.

Del resto il compito delle case discografiche è anche quello di vendere dischi. Quindi tutto regolare.
In Italia, dicevo, il "punk" è stato tradotto per il grosso pubblico da Anna Oxa con la sua valigetta
.
Ovvero ne sono stati da lei visualizzati in maniera semplicistica i simboli più ovvi come il guanto nero senza dita, il trucco, i capelli corti, i vestiti da "maschietto" e altre cose del genere. Ma questo è normale.

Altri si sono subito messi le spille da balia sulle guance, finte o non finte e poi il trucco pesante da Dracula in vacanza, le cravattine, i capelli con la brillantina, il modo di parlare, il rock. C'è chi astutamente ha fatto finta di tagliarsi un dito durante e l'ha buttato verso il pubblico. Una trovata come un'altra. C'è anche chi va oltre: a Roma, pochi giorni fa, un cantante di un gruppetto punk ha estratto dal suo braccio un bicchiere di sangue e l'ha poi buttato verso il pubblico. Insomma si cercano le trovate più macabre per farsi notare.
Chrisma recording -1978I Chrisma, per esempio, è un gruppo punk italiano che canta in inglese. In fondo sono due, Maurizio Arcieri e "consorte" Cristina. Maurizio, ex New Dada, ex Maurizio da solo, ex non so cosa è riapparso in versione punk.

Il loro album si intitola "Chinese Restaurant" e il pezzo a 45 giri "Lola" , ambedue in classifica. Lola è fatto bene, suoni originali, un tango disperato con un sapore strano ma piacevole. E' lui, Maurizio, l'amputatore di dita. Porta la spilla di sicurezza alla guancia. Lei ancora no: veste giacche da uomo e ogni tanto mostra la tetta destra.

Ma la messinscena punk o punkeggiante non serve a niente se non c'è un pezzo buono che la sostiene.
"E' la moda del momento" si dice, ma la moda anche se travolgente non sempre fa vendere dischi. E' sempre il pezzo che conta. Uno si può anche tagliare il braccio o la testa in diretta. Se la canzone è brutta nessuno lo compra. La moda può aiutare , può influire nel creare un certo interesse su un personaggio ma non potrà mai sostituirsi alle canzoni. Anche se un cantante popolarissimo e grande venditore, tipo Battisti o Baglioni, può fare un buco nell'acqua se il suo nuovo disco è brutto o comunque è sbagliato. E questo lo sanno tutti, soprattutto i "grandi venditori" che prima di uscire con un prodotto ci pensano mille volte.
Ecco perché possiamo chiudere dicendo che il punk se è buono vende e se non è buono non si vende. Elementare, no?

Gianni Boncompagni





 

News - Biography - Discography - Records - MP3 - T-Shirts - Press - Video - Photo - Podcast - Maurizio - I New Dada -
Contacts - Live - Sitemap

Mind Lounge

Designed by MarXel