letizia-lomma PIENO D'ARIA

Mostra Personale di "Letizia Lomma"

a cura di Delia Gianti
dal 1 al 26 luglio 2008

SPAZIO 22, via Balme 22, Torino
Press office:
D.Terr arte e comunicazione
tel. 0117930831 – 3334356252

dterr.info@gmail.com

     

Il primo luglio 2008 abbiamo assistito al vernissage della mostra "PIENO D'ARIA", personale di Letizia Lomma.
L' artista eclettica e promettente è nata in Belgio.
Instancabile sperimentatrice vive e lavora tra Bologna e Londra.
Nei suoi ultimi lavori sia performativi che nelle singolari installazioni si rapporta con oggetti e materiali che hanno già vissuto una loro storia.
Non v'è dubbio sulla fascinazione che l'artista ha nell'idea di far rinascere con nuova identità una rosa di materiali che diventano i protagonisti della sua opera.
Un invito alla trasformazione funzionale, strutturale ed estetica che, in rapporto alla condizione attuale delle migrazioni internazionali che hanno raggiunto oggi dimensioni sconosciute nei secoli ed in cui vertono diversi paesi del modo fra cui anche l'italia, mette in campo la necessità di un "melting pot" che implica la trasformazione del proprio "io" in rapporto con il tutto.

La mostra in corso, presenta tre operazioni scultoree equilibratamente disposte nelle prime due stanze della galleria realizzate con perimetri di copertoni e camere d'aria ed una installazione che occupa la terza ed ultima stanza composta da un tavolo realizzato con un avvolgitore di legno rivestito di camera d'aria e da un neon color verde mela incastrato in una vecchia camera d'aria. Il tavolo inteso come protagonista di questa installazione assume il ruolo del "portatore di luce" grazie una lampada police-light posta al suo interno.

La forma circolare è la presenza più forte e l'assemblaggio affatto casuale dei cerchi riporta in diversi luoghi filosofici.
Questi gruppi di elementi circolari sono sorretti da camere d'aria che si mostrano in tutta la loro nudità, valvole comprese che ne completano la forma:

"In qualche modo,  in questa storia metaforica, la valvola assume le caratteristiche del filtro; verso l'esterno diventa il medium da cui si liberano le qualità espressive o al contrario, verso cui s'incamerano le esperienze"

In occasione del vernissage il musicista Raffaele Amenta ha musicato in forma di jazz il tema della mostra.
Una fantastica performance per i visitatori e per coloro che casualmente passavano per via Balme 22 intorno alle 19.
Il musicista ha perfettamente interpretato il "leitmotiv" della mostra affiancando alla meticolosa ricerca musicale anche movimenti precisi e rigorosi del corpo, contribuendo al ritmo estetico della mostra che si è immediatamente presentata con una grande sapienza formale.

2 luglio 2008 recensione di
Allan P.


letizia-lomma letizia-lomma letizia-lomma letizia-lomma letizia-lomma letizia-lomma letizia-lomma
letizia-lomma letizia-lomma letizia-lomma letizia-lomma solo-performance-r-amenta solo-performance-r-amenta solo-performance-r-amenta
solo-performance-r-amenta            

Toro - copertoni, camera d'aria - 2008
Primo cerchio - copertoni, camera d'aria - 2008
Cono - copertoni, camera d'aria, acrilico - 2008
Installazione Pieno d'aria - Avvolgitore di legno, lampada police light, neon, camera d'aria, microfono, mixer, casse - 2008